Gianni Campatelli

Professore Associato presso Università degli Studi di Firenze, afferente al Dipartimento di Ingegneria Industriale. Laureato in Ingegneria Meccanica e Dottore di Ricerca in Progetto e Costruzione di Macchine presso L’Università degli Studi di Firenze. Presso lo stesso Ateneo tiene i corsi di “Ottimizzazione ed Innovazione dei Processi Produttivi”, “Studio del Prodotto e del Processo”, “Tecnologia Meccanica”. Ha partecipato come coordinatore della sede a vari progetti Europei (FP7 e H2020) sul tema della digitalizzazione dei processi produttivi. Si occupa di attività di trasferimento tecnologico e ricerca conto terzi per aziende nel settore della produzione meccanica, con particolare focus sull’ottimizzazione dei processi di produzione e la loro sensorizzazione. E’ attivo nella promozione e sviluppo di soluzioni Industria 4.0 ed afferisce sia al centro di competenze regionale che al distretto Advanced Manufacturing 4.0. Oltre ai processi tradizionali di produzione, negli ultimi anni ha sviluppato delle soluzioni innovative per la produzione di componenti meccanici con tecniche ibride additive-sottrattive. Da anni si occupa delle tematiche legate alla modellazione, simulazione ed ottimizzazione dei processi, anche grazie all’adozione di tecnologie Industria 4.0. I suoi recenti studi lo hanno portato ad ottimizzare non solo le prestazioni in termini di produttività ma anche in termini di impatto ambientale ed energetico dei processi, sviluppando modelli per la stima ed ottimizzazione di processi di asportazione di truciolo ed Additive Manufacturing per metalli.

Big Academy Gianni Campatelli

AMBITI DI SPECIALIZZAZIONE:

Additive Manufacturing

Applicazioni tecnologie Industria 4.0

Lavorazioni ibride

Modellazione ed ottimizzazione processi produttivi

I moduli:
9 Ore
Digitalizzazione
Attraverso una breve trattazione teorica e con la presentazione di casi studio, si andranno a illustrare le strategie e i benefici associati alla digitalizzazione dei processi produttivi. Questo richiede alle aziende di costruire dei modelli di comportamento del processo, sia basandosi sulla fisica del processo stesso che sui dati raccolti da una rete di sensori installati nel sistema di produzione, che permettono un monitoraggio continuo delle prestazioni e quindi lo sviluppo di soluzioni per l’ottimizzazione del processo stesso.
Gianni Campatelli
UNIVERSITÀ DI FIRENZE
Luca Ronchini
THALES